Musica… “di casa”.

12 06 2012

Era il 1982 e da noi in Italia – come spesso accade – imperversava la cosiddetta esterofilia. Per quell’idea tutta italiana che ciò che è straniero è più “trendy” e più “cool” (questo concetto ci influenza anche sull’uso di certi vocaboli!). Figuriamoci la musica! Quasi imbarazzante professare una passione per un cantante o un gruppo che non avesse un nome dal suono americano o anglosassone… Ebbene, proprio in quell’anno, Mario Volanti (musicista, compositore e dj) ebbe l’iniziativa ed il grande coraggio di inaugurare la prima radio di solo musica italiana. Un’idea controcorrente, coraggiosa e davvero “alternativa”.  Un successo. Una vera e propria rivoluzione destinata a rivalutare voci e idee tutte italiane che avevano e hanno ragione di esprimersi e di essere ascoltate. Bastarono pochi anni perché Radio Italia conquistasse il  primato di ascolti rilevato da Audiradio, diventando la radio commerciale più ascoltata d’Italia. Di lì a poco varcò i confini e arrivò ai nostri connazionali sparsi per il mondo e a tutti coloro che amavano e hanno imparato ad amare la musica italiana.

Oggi Radio Italia compie 30 anni (per l’occasione è uscita in tutti i negozi di dischi  “RADIO ITALIA 30 ANNI”…DI SINGOLI AL PRIMO POSTO, una tripla compilation contenente 45 brani che hanno fatto storia della musica italiana e di Radio Italia dal 1982 ad oggi) e non solo gode di ottima salute, ma continua a diffondere le nostre note in modo sempre più efficace attraverso il lavoro di circa centocinquanta professionisti tra dipendenti e collaboratori.

C’è stata una grande festa, il 14 maggio scorso: un bellissimo concerto tenutosi in piazza Duomo a Milano al quale hanno partecipato alcuni fra i migliori esponenti della nostra musica, nomi del calibro di Tiziano Ferro, Pino Daniele, Laura Pausini, Gianni Morandi, Biagio Antonacci ed altri ancora.  Ci uniamo a questa festa, augurando alla nostra grande musica di avere sempre qualcuno che continui a darle ali per volare lontano…  www.radioitalia.it


Annunci