Cinema da vedere e quasi da toccare.

2 07 2009

SE_cinema3D

Ero bambino… e ricordo mia madre raccontarmi di quel cinema “strano” nel quale le immagini e gli oggetti sembravano schizzare fuori dallo schermo e investire la platea.

“La gente aveva paura… e così smisero di fabbricare quelle pellicole”.
Io restavo sulle sue ginocchia, la bocca spalancata, la mente di bambino che immaginava scene paurose, magari di automobili o treni che uscendo dal grande fondale del cinema seminavano il panico fra gli spettatori.

Ho sempre ricordato quei racconti, certamente deformati dai ricami della mia fantasia, e quando- pochi mesi fa- sono andato a vedere per la prima volta un film in 3d… beh, un po’ di quell’incanto si è rotto.
Certo, gli effetti sono notevoli, in qualche caso pare davvero che un oggetto esca dallo schermo e arrivi sopra le teste, un paio di file davanti a noi… è lì, sospeso, che viene istintivo tendere la mano e provare a toccarlo.
Ma di certo nulla è così impressionante come nella traduzione di quei racconti, e nulla spaventa davvero il pubblico che affolla il cinema. Sarà forse per questo che il 3d è “tornato”, e anzi sta prendendo piede velocemente tanto da riguardare molte delle ultime pellicole giunte nelle sale.
Per chi come me abita a Vimercate o comunque nella zona di Monza e fosse interessato a vivere questa esperienza (a mio parere molto divertente, soprattutto se il film è un cartoon) può trovare una sala dedicata al tridimensionale all’interno dell’ UCI Cinemas del Bicocca Village di Milano. E buona visione!





A tutta musica.

16 06 2009

 

Il titolo potrebbe far pensare che ora mi metta a scrivere di musica …
Invece no. Anche se lo spunto è proprio questo.

Il 2 giugno, dopo essere stato a pranzo in un ristorante di Vimercate, ho fatto una passeggiata in centro città e ho notato che stavano preparando una serie di piccoli palchi che di lì a poche ore avrebbero preso vita trasformandosi in veri e propri punti-spettacolo. Proprio così, perché nel tardo pomeriggio diversi gruppi di ragazzi hanno iniziato a suonare nei vari angoli della città, spaziando attraverso i generi musicali più vari.

Ed ecco riaffiorare nella mia mente il ricordo di un prestigiatore davvero speciale, conosciuto anni fa ad un congresso internazionale di magia a Bologna. Tutte le sue performance prevedono infatti l’utilizzo di strumenti musicali: pianoforti che volano, violini che spariscono e flauti magici.

Il suo nome? Norman Nielsen.

Guardate un po’… http://www.youtube.com/watch?v=QHx7uruDReI

Dopo la manipolazione di carte… http://www.youtube.com/watch?v=GX0Tz13V8nc

GIO_Nielsen





Brianza: un’estate… col botto!

15 06 2009

 

SE_fuochiartificio

Ogni anno, a dare il benvenuto all’estate, c’è un appuntamento con lo stupore.
La sede è uno dei parchi più belli e più grandi della Brianza, il Parco di Monza (che insieme ai giardini della Villa Reale forma addirittura il più grande parco recintato d’Europa!).

Centinaia di persone, in arrivo anche dalle limitrofi Lesmo, Arcore, Vimercate, Villasanta e via dicendo, “occupano” il loro piccolo spazio di prato e attendono che venga buio: è allora che parte lo spettacolo che illumina il cielo. Coreografie dell’etere e magia teatrale, quei fuochi d’artificio a tempo di musica (ogni anno su diversa tematica, spaziando dalle più celebri colonne sonore di film alla musica contemporanea fino ad arrivare alla musica classica con uno speciale omaggio a Giacomo Puccini) che offrono suggestioni sempre nuove e lasciano ogni volta una scia di sogni nella memoria ed un bagliore speciale negli occhi. 

Quest’anno la manifestazione si terrà il 24 giugno alle ore 22.00, e c’è da giurarci: la vita notturna nei dintorni di Milano brillerà, per una sera, di luce propria





Il Teatro, un’esperienza da vivere in pieno

29 05 2009
Se c’è una cosa che ha un fascino immenso per me è il teatro.
L’apertura di un sipario è davvero come la partenza per un viaggio libero, senza programmi e mete predefinite, un viaggio che si crea passo dopo passo grazie alla storia ma soprattutto al carisma degli attori.
Con il teatro si aprono così infiniti sentieri tracciati dalla nostra fantasia e dalle nostre emozioni e la fine del viaggio è sempre uno stupore.

Per questo motivo, mi piace oggi segnalarvi questo sito che raccoglie in un progetto unico i principali teatri della Brianza con la possibilità di avere un unico abbonamento. Brianza Teatro

Del resto credo sia ancora vero che i grandi spettacoli vengono prima provati nei piccoli teatri di provincia… e dunque perchè perdere questa opportunità?